pancake al farro e cioccolata

Sinonimo di colazione all’americana, indimenticabile la scena in cucina dal papà che li prepara per il suo piccolo nel film Kramer contro Kramer, i pancake sono delle frittelle o crêpes lievitate, dal sapore abbastanza semplice ma che con l’aggiunta di sciroppo d’acero, miele o marmellata e insieme a panna, cioccolato o frutta secca, diventano delle ghiottonerie mattutine che tutti vorrebbero vedersi materializzare la mattina davanti a un buon caffè o cappuccino.

pancake al farro e cioccolato

La storia più recente dei pancake è quella che li vede protagonisti delle colazioni degli immigrati tedeschi in America all’inizio del XIX secolo ma in realtà, come per ogni dolce o preparazione semplice, si possono trovare versioni leggermente diverse nell’antica Roma o in Grecia. Non è difficile immaginare che un po’ di farina mescolata a latte o acqua e cotta a forma di frittella era un cibo facile da realizzare fin dai tempi della Preistoria.

Uova, latte, farina e miele sono alla base di queste delizie chiamate nell’antica Roma Alita Dolcia, un composto aromatizzato da un mix di spezie che si trovava sulle tavole dei più ricchi. In Grecia invece queste frittelle, che non avevano lievito, si chiamavano teganites, da tagenon, padella, un impasto di farina di grano, olio di oliva, miele e latte cagliato, cotto appunto su una piccola padella circolare e anch’esse servite a colazione.

Ma la comparsa della prima ricetta dei pancake lo troviamo in un documento in lingua inglese del 1434 e da allora è uno dei piatti tipici tanto che il martedì grasso in Gran Bretagna e nel Commonwealth è il Pancake Day, il giorno di questo dolcetto che è festeggiato con una corsa.

Perché una corsa?

La leggenda narra che una massaia stava cuocendo queste golose frittelle e a un certo punto sentì suonare le campane della chiesa che avvisavano l’inizio delle confessioni. La signora allora uscì di casa in tutta fretta con la padella rovente in mano tanto che , per non far bruciare i pancake che ancora stavano cuocendo, nel correre continuava al lanciarli in aria per farli girare. È questa la storia del Pancake race, che ogni anno si svolge in Inghilterra.

pancake al farro e cioccolatoo

In Germania i Kaiserschmarrn sono dei pancake serviti a pezzettini spolverati di zucchero a velo e conditi con frutta secca e una salsa alla frutta, e varianti le troviamo anche in Russia.

Ma i pancake europei più simili a quelli americani sono quelli di origine olandese i pannekoek delle frittelle simili alle crêpes ma più spesse e servito arrotolate o i pofferties, frittelle lievitate conosciute anche nella cucina indonesiana grazie proprio agli scambi economici dell’Olanda.

La differenza maggiore con tutte le antiche versioni del Vecchio Continente è nell’aggiunta del lievito che rende i pancake soffici, morbidi e comunque in tutti i paesi di influenza anglosassone, dall’Australia alla Nuova Zelanda fino ai Paesi Scandinavi ma anche in Argentina e in Oriente, come in Corea, in Giappone e in Indonesia possiamo trovare dolci simili che ritroviamo sulle tavole della colazione.

La ricetta che propongo prevede una variante al cioccolato realizzata con la farina di farro, una buona farina di farro biologica che proviene da uno splendido paesaggio agricolo umbro, quello dei campi coltivati di Poggio Aquilone dell’Azienda Agraria Alberti.

Ho servito caldi i miei pancake con l’aggiunta di un miele greco di foresta e con una granella di cioccolato … una golosità.

pancake al farro e cioccolato

ricetta dei pancake di farro e cioccolata

ingredienti (per circa 10 pancake)

  • 190 g di farina di farro
  • 4 cucchiaini di cacao amaro
  • 220 ml di latte intero
  • 80 g di burro
  • 2 uova
  • un pizzico di fior di sale
  • 2 pizzichi di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiaini di lievito
  • olio di semi di girasole

 

procedimento

  • mescolate gli ingredienti secchi e a parte mescolate gli ingredienti umidi
  • mettete gli ingredienti umidi nella ciotola di quelli secchi e mescolate un po’. Il composto non deve essere sbattuto molto altrimenti quando si cuoce, resterà meno soffice
  • prendete una padellina e mettetela sul fuoco
  • fatela scaldare e aggiungete un po’ di olio di semi di girasole
  • con un mestolino mettete il composto nella padella e realizzate una frittella di circa 12-15 cm di diametro
  • cuocete a fuoco vivace ma non altro altrimenti si brucia subito la superficie e girate il pancake per terminare la cottura dall’altro lato
  • servite con sciroppo d’acero o con del miele e una spolverata di granella di cioccolato

pancake al farro e cioccolato

Leave A Comment

Related Posts

CONSIGLIA Calamaro ripieno di Tabouleh alla greca