far breton al burro salato

Adoro i piccoli libri tematici, quelli nei quali trovi ricette che ti raccontano i territori, le regioni dove sono nate e quei territori nei quali le materie prime di quella piccola bontà sono delle eccellenze.

La ricetta che ho rifatto è quella presente in una piccola pubblicazione che racconta le specialità francesi della provincia e devo dire che questo piccolo libro è una specie di scrigno goloso. (AA.VV., Desserts de nos régions. 100 recettes savoureuses)

il dolce che ho scelto come prima ricetta da rifare è il far breton al burro salato.

far bretone al burro salato

Far in bretone significa frumento, un termine che deriva dal latino: questo dolce era un tempo realizzato sia nella versione salata, per accompagnare i piatti di carne, sia nella versione dolce, come dessert dei giorni di festa.

La versione con le prugne (ma esiste anche con le albicocche, l’uva passa e anche con le mele) e con il burro salato è quella tipica della Bretagna ma questo dolce che ritroviamo già sulle tavole francesi del XVIII secolo, è ormai presente in tutte le regioni francesi nelle tante varianti già dall’Ottocento.

Quella bretone, con le prugne, è tipica di questa regione perché in realtà le prugne, soprattutto quelle secche, sono presenti come scorta di vitamine nei viaggi per mare dei marinai bretoni.

far breton al burro salato

La ricetta è di facilissima esecuzione, pochi ingredienti, non ci vuole una particolare abilità per la sua riuscita e con un’ora, più il tempo per farlo raffreddare, il dolce è pronto.

Una golosità da provare!

ricetta di far bretone al burro salato

ingredienti

  • 220 g di farina 00
  • 5 uova
  • 50 g di burro salato
  • 150 g di zucchero
  • 750 ml di latte intero
  • 300 g di prugne secche
  • mezza bacca di vaniglia

procedimento

  • preriscaldare il forno a 180°C
  • sbattere le uova con lo zucchero e aggiungere poi la farina e il latte e infine metà del burro fuso e lasciato raffreddare e la polpa della bacca di vaniglia
  • rivestire con della carta forno una teglia con i bordi abbastanza alti
  • sul fondo della teglia disporre le prugne secche senza nocciolo
  • versare il composto e infornare a 180°C per circa 30 -40 minuti
  • a circa 5 minuti da fine cottura versare sulla superficie del dolce il burro salato rimasto e finire di cuocere
  • sfornare e servire il dolce ben freddo

Leave A Comment

CONSIGLIA Calamaro ripieno di Tabouleh alla greca